Spese irregolari, Valdegamberi deve 7 mila euro a Regione

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il consigliere regionale Stefano Valdegamberi dovrà risarcire la Regione Veneto di 7.204,23 euro per spese istituzionali ingiustificate, più altri 1550 euro per le spese legali. Come scrive Roberta De Rossi su La Nuova Venezia a pagina 11. Valdegamberi – eletto nella Lista Zaia e attualmente nel Gruppo misto – dovrà pagare in qualità di ex capogruppo dell’Unione di Centro nella precedente legislatura. I giudici della Corte dei Conti del Veneto hanno accertato un danno complessivo per 14.408 euro, metà delle quali messe in conto a Valdegamberi per il suo ruolo di responsabile della rendicontazione anche degli altri consiglieri.

Nello specifico, quasi 9.000 euro di spese per bar e ristoranti «non supportate –  si legge nella sentenza – da alcuna evidenza idonea a ricondurle a finalità attinenti il funzionamento del gruppo», 2800 euro in francobolli, 800 euro in acquisto di giornali senza ricevuta, 1200 euro di buoni benzina non dovuti e 394 euro per l’acquisto di un cellulare.

Tags:

Leggi anche questo