Crozza imita Corona, lo scrittore: «mando lui a presentare i miei libri»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

La parodia dello scrittore e alpinista Mauro Corona intepretata dal comico Maurizio Crozza fa ridere così tanto che il soggetto “originale” ha confessato che sta valutando di mandare la “copia” alle presentazioni dei suoi libri. Sul quotidiano Il Piccolo, infatti, Corona ha scritto che «un sacco di gente farebbe carte false per farsi imitare da Crozza» e, anche se non ha visto la performance del comico che lo imita, ne è entusiasta: «ovviamente mi fa piacere». «L’Italia è fatta di “piccinerie gossippare” – scrive Corona – visto che adesso è Crozza a lanciarmi nel panorama della notorietà, io quasi quasi alle presentazioni dei miei libri mando lui!».

(Ph. da Il Fatto Quotidiano)

Tags: ,

Leggi anche questo

  • pachiara

    Crozza in realtà è co-comunista ossia più comunista che comico. E’ la classica figura di pirla che cerca di far ridere prendendo per i fondelli con cattiveria, apparentemente mascherata da vis comica, quelli che gli capitano a tiro, ma in particolare colpisce ferocemente i suoi avversari politici. Qui dà il peggio di sè e scarica addosso ai malcapitati la classica invidia popolare nutrita dal popolo di sinistra contro chiunque non la pensi come lui. E’ veramente una persona spregevole da questo punto di vista. La cartina di tornasole della sua personalità, del resto, si è vista al festival di Sanremo passato, quando messo in difficoltà dai fischi, è apparso un povero pirla, senza personalità. E poi che noia, oltrettutto, questa sua ripetitività nel colpire fine a se stessa. Insomma è un povero complessato in sè, che però è comunista all’italiana, ossia “quello che è di tutti è mio, quello che è mio è mio”. E’ ricco di immobili e per essere di estrema sinistra, la cosa è appunto comica! Il povero Corona pur di vendere libri sarebbe capace di vestirsi alla esquimese. Anzi alla crozza esquimese!