Missili Trump, Veneto Fronte Skinheads: «Usa Stato canaglia»

L’associazione culturale Veneto Fronte Skinheads ha rivendicato l’esposizione di uno striscione avvenuta nella notte tra il 7 e 8 Aprile presso la caserma Del Din a Vicenza. Lo striscione, che recita «U$A braccio armato d’Israele», intendeva «denunciare l’atto di guerra unilaterale compiuto dagli Stati Uniti d’America nei confronti della Siria». Così scrive il portavoce degli Skinheads che si firma «furiosamente» in calce al comunicato. «Tale atto, gravissimo, risponde a logiche schizofreniche di politica estera americana – si legge nel comunicato – volte a favorire l’emersione nella zona di un’unica potenza regionale situata ben più a sud rispetto alla Siria».

«Ci scagliamo inoltre repentinamente anche contro i governi d’Europa, sempre pronti a fare da “portaborse ai camerieri dei banchieri” ed incapaci di esprimere qualsivoglia linea politica sulle azioni alleate in medio oriente e sulle crisi che ne conseguono». «Detto questo – conclude la nota – ribadiamo che, date queste politiche, non ci si deve affannare dietro a fantomatiche liste di “stati canaglia” perché per noi esiste uno e uno solo $tato canaglia

Tags: ,

Leggi anche questo