Salvini: «se vinciamo amministrative, via Gentiloni»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Se vinciamo le prossime amministrative, un quarto d’ora dopo il governo Gentiloni va a casa e ci saranno le elezioni». Così Matteo Salvini durante un comizio ieri a Lonigo. Come scrive Roberta Labruna sul Gioranle di Vicenza a pagina 13, al raduno leghista hanno partecipato oltre 400 persone e i vertici regioanli e vicentini del partito. All’appuntamento ha presenziato anche il presidente del Veneto Luca Zaia. «Vogliamo esportare il modello-Zaia a livello nazionale», lo ha omaggiato Salvini.

Il leader nazionale del Carroccio ha toccato molti argomenti dalla sicurezza all’immigrazione ma si è soffermato molto anche sul tema della pressione fiscale: «Vogliamo introdurre una tassa unica: il 31 dicembre una persona versa il 15 per cento di quello che ha incassato. Punto. Oggi se chi deve pagare il 60 per cento di tasse non ce la fa e non le paga è legittima difesa per sopravvivere». Di legittima difesa ha parlato anche Graziano Stacchio, il benzinaio di Nanto protagonista di una sventata rapina due anni fa invitato insieme al gioielliere Robertino Zancan al comizio. «Legittima difesa sempre e comunque. Non vogliamo il far west, come in Usa, il nostro modello è la Svizzera. Se sono costretto a difendermi in casa mia pretendo di non essere processato, indagato o di dover risarcire il delinquente», ha chiosato Salvini.

Tags: ,

Leggi anche questo