Padova, si candida Bordin (aspettando Tosi)

I candidati in corsa per Palazzo Moroni alle prossime elezioni comunali di Padova dell’11 giugno salgono a 9. Come scrive il Corriere del Veneto a pagina 12, la new entry è l’ex forzista Rocco Bordin, già commissario straordinario dell’Esu e assessore all’Edilizia della giunta Destro e oggi coordinatore cittadino dei tosiani. Per il momento Bordin correrà da solo con la sua lista civica “La Padova Libera”. «Mi auguro che, tra qualche giorno, Tosi converga su di me. Io, da sempre, sono un moderato di centrodestra – spiega il neocandidato – non mi riconosco nel populismo leghista dell’ex primo cittadino Massimo Bitonci e nemmeno nel Pd che appoggia la candidatura di Sergio Giordani».

«Riterrei difficilmente spiegabile il fatto che Tosi decidesse di supportare il candidato della sinistra Giordani», aggiunge Bordin lanciando un messaggio al sindaco uscente in vista di un prossimo faccia a faccia. Il neo candidato sindaco esprime infine le sue posizioni sul restyling dello stadio del Plebiscito: sono d’accordo sulla ristrutturazione del Plebiscito, lasciandolo però per le partite di rugby: il Calcio Padova infatti ha già un suo stadio e si chiama Euganeo».

(ph: roccobordin.it)

 

Tags: ,

Leggi anche questo