Borgo Berga, la difesa: «sequestro assurdo, regole rispettate»

Niente di fatto nell’ultima discussione, chiusa ieri, sulla vicenda Borgo Berga. Come scrive il Giornale di Vicenza, in edicola oggi, a pagina 19, da un lato la procura, che è convinta della necessità di sequestrare il quartiere perchè è una lottizzazione abusiva (tribunale a parte). Dall’altra la difesa, divisa tra privati, dirigenti comunali e professionisti, replica che un sequestro sarebbe assurdo visto che le regole sono state rispettate e non si puuò parlare di sbilancio economico considerando che l’interesse del Comune è quello di riqualificare un’area abbandonata.

Il collegio, presieduto da Miazzi, ha rinviato la decisione e avrà 45 giorni per depositare le motivazioni. Tutto è iniziato da un ricorso fatto dal procuratore Cappelleri, a seguito della richiesta, respinta dal giudice Gerace, di sequestrare Borgo Berga. Gli indagati, ad oggi, sono 20 ma sono destinati a diminuire visto che i ruoli di alcuni di loro sono marginali o nulli e quindi le loro posizioni saranno archiviate.

 

Tags: ,

Leggi anche questo