«BpVi e Vb, azioni responsabilità: perchè cifre diverse?»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Associazione soci banche popolari venete sulle azioni di responsabilità nei confronti di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca

La associazione soci banche popolari venete accoglie con soddisfazione l’avvio della azione di responsabilità nei confronti degli ex vertici della Banca Popolare di Vicenza e la relativa richiesta di danni per un importo di 2 miliardi. Allo stesso tempo chiede di procedere con la stessa sollecitudine con gli ex vertici di Veneto Banca.

Da indiscrezioni di stampa pare che nel caso dell’istituto trevigiano la richiesta di danni sia di soli 400 milioni. Ci chiediamo da quali ragioni sia giustificata tale differenza nella richiesta economica e ci auguriamo l’avvio al più presto del relativo procedimento. Chiediamo infine che una parte di quanto ricavato dalla azione di responsabilità venga destinato ai vecchi soci per ristorarli del danno derivante dall’azzeramento delle azioni.

Enzo Guidotto, presidente Associazione soci banche popolari venete
Francesco Celotto vicepresidente Associazione soci banche popolari venete

Tags: , ,

Leggi anche questo