Grandi Navi, ricorso a Tar su Vittorio Emanuele

È scontro tra governo Comune di Venezia e Porto sullo scavo del Canale Vittorio Emanuele come alternativa al passaggio delle grandi navi in laguna. Come scrive Alberto Vitucci su La Nuova Venezia a pagina 18, ieri il ministro dell’Ambiente Luca Galletti aveva ribadito per l’opera la necessità di un’approvazione della commissione Via per la presenza di milioni di metri cubi di fanghi inquinati sul fondale.

Ma Luigi Brugnaro e Pino Musolino, promotori del progetto, insistono che non si tratta di un nuovo canale e che si tratterà solo di un’operazione di «ordinaria manutenzione» con l’abbassamento del fondale da 6-7 metri a 9. Inoltre per i fanghi sarebbe già pronto un sito di stoccaggio. Per accelerare i tempi ed aggirare i paletti del governo, Comune e Porto starebbero quindi pensando di ricorrere al Tar contro l’esame della Via.

Tags: ,

Leggi anche questo