Malato terminale convocato da Inps, Zaia: «serve buon senso»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Se corrispondono al vero le notizie che mi giungono dalla stampa e dal territorio, si tratta di una vicenda scandalosa. Se l’Inps è così impossibilitata da non poter mandare i suoi medici a domicilio di un malato terminale, siamo pronti a mandare i nostri a fare ciò che va fatto».

Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta la notizia di un malato terminale residente a Cavallino, che sarebbe stato costretto dall’Inps a raggiungere Marghera per una visita. «Ogni norma, ogni legge – aggiunge il Governatore – va rispettata, ma altrettanto va applicata con buon senso, e il buon senso dice che una persona nelle condizioni di questo cittadino potrebbe benissimo essere visitata a domicilio».

Tags: , ,

Leggi anche questo