Passeggero trascinato via a forza, United brucia 1 miliardo [VIDEO]

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Domenica scorsa un passeggero della compagnia area americana United Airlines è stato costretto a scendere con la forza per un problema di overbooking. Il dottor David Dao si era imbarcato sul volo 3411 in partenza da Chicago per effettuare un intervento a Louisville, in Kentucky, ma una volta preso posto è stato trascinato via da tre agenti della polizia aeroportuale. Il video dell’incidente, pubblicato online da alcuni passeggeri, ha scatenato una vera tempesta mediatica, e il “bumpgate” è diventato trending topic sia su Twitter, sia sul suo omologo cinese, Weibo.

L’episodio ha innescato una giornata di forti ribassi per United Continental, che in borsa ha ceduto quasi il 4%, perdendo tra 900 milioni e un miliardo di dollari in termini di capitalizzazione. Come scrive Leonard Berberi sul Corriere della Sera, la Cina è tra i mercati più importanti di United e questa – secondo gli analisti – sarebbe tra le ragioni che potrebbero aver spinto gli investitori a vendere le azioni della compagnia. Il Dipartimento dei Trasporti ha avviato un’indagine sull’accaduto, anche se un portavoce ha spiegato che «è legale per le compagnie far scendere – anche contro la loro volontà – i passeggeri in eccesso in assenza di volontari, ma spetta ai vettori anche determinare un sistema equo di imbarco».

Tags:

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Con tutti i difetti che abbiamo, mai in Italia ci sarebbe stata una scena altrettanto cruenta.
    Una vergogna.