Treviso, donna violentata fa catturare stupratore

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Violentata per quasi due ore nella notte tra lunedì e martedì da un uomo di colore, una giovane trevigiana 28enne ha avuto la forza di denunciare subito il suo aggressore e farlo catturare due giorni dopo dalla polizia. Come scrive Marco Filippi su La Tribuna a pagina 8, la giovane aveva subito la violenza nei giardini di porta Altinia tra le 23 e l’una. Dopo essere stata ricoverata e dimessa dall’ospedale Ca’ Foncello, la donna ha raccontato subito ai genitori e al fidanzato quello che era successo. Scortata dal compagno, il giorno dopo la coraggiosa ragazza si è messa alla ricerca del suo stupratore battendo palmo a palmo la zona di via Roma tra i giardini di porta Altinia, Riviera Santa Margherita e i giardinetti di Sant’Andrea.

La caccia all’uomo da i suoi frutti: dopo poche ore l’uomo viene individuato e pedinato dai due. Bloccato dal fidanzato, il sospettato riesce a liberarsi dopo una violenta colluttazione e si da alla fuga. La coppia si lancia quindi al suo inseguimento finchè, grazie alle indicazioni via cellulare, la pattuglia della squadra volante lo blocca davanti all’Armeria Piacentini in via Roma. Il presunto stupratore è stato quindi portato in questura per gli accertamenti del caso.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Povero ragazzo, si sentiva solo in mezzo a tutti questi bianchi, e ha tentato di svagarsi un poco…
    Essere favorevoli all’immigrazione selvaggia, massiccia e senza regole, comporta inevitabilmente una lunga serie di danni e noi tutti, così solidali con l’ultimo arrivato clandestino, ci voltiamo dall’altra parte quando il povero clandestino delinque contro un italiano.
    Ci sarà chi difende il clandestino, no l’italiano, sempre a spese nostre (è un fatto di civiltà!) e il clandestino penserà che siamo dei deficienti, che è un vero delitto non sfruttare.
    Mi spiace per la giovane e per chi le vuol bene, ma quanto a Lei successo è conseguenza inevitabile delle scelte demenziali dei molti che hanno interesse a corrompere la nostra società, anche accettando senza riserve l’immigrazione clandestina.

  • Attualità

    Mi dispiace dell’accaduto e veramente complimenti per la ricerca “casalinga”, la forza della ragazza e del fidanzato.
    Speriamo in gravi conseguenze per il criminale!