Treviso, Unindustria minaccia uscita da Camera Commercio

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Unindustria Treviso minaccia di uscire dalla Camera di Commercio. Come scrive Alessandro Zago su La Tribuna a pagina 17, l’associazione degli industriali della Marca guidata da Maria Cristina Piovesana (in foto) è contraria all’aumento del 20% del diritto camerale per le imprese approvato dalla Camera di Commercio di Treviso-Belluno e appoggiato dal suo presidente Mario Pozza come reazione ai tagli del governo.

In un duro intervento Unindustria punta il dito contro i «comportamenti di conservazione dello status e di protezione di ruoli e poltrone». Secondo Piovesana con l’aumento dei diritti camerali si scarica «sulle aziende l’onere di sostenere un apparato pubblico», la Camera di Commercio, che Unindustria vorrebbe trasformare in un ente regionale per tagliare poltrone e sprechi. La presa di posizione di Piovesana ha suscitato le dure critiche di Casartigiani e Confcommercio, favorevoli all’aumento.

Tags: , , ,

Leggi anche questo

  • Ilario Fantuzzi

    La presa di posizione di Piovesana ha suscitato le dure critiche di Casartigiani e Confcommercio, favorevoli all’aumento: PER FORZA, NON VOGLIONO PERDERE LE MANCETTE DELLE COSIDETTE “ATTIVITA’ PROMOZIONALI”