«Laura, Letizia e Nidia dovevano e potevano essere salvate»

D.I.R.E., Donne In Rete contro la violenza, in una nota commenta le notizie di cronaca di ieri dove tre donne, due a Ortona e una a Camisano Vicentino, sono state uccise a coltellate dai rispettivi mariti. «Togliere le donne dal pericolo di vita è possibile ed è compito e dovere di una società civile, delle istituzioni, di tutti i soggetti coinvolti nel prevenire e contrastare la violenza maschile».

«Un Centro Antiviolenza non è un servizio qualunque, non può essere improvvisato ma deve fondare i propri interventi su una metodologia di accoglienza consolidata. Chi interviene sui maltrattamenti e sulla violenza maschile deve ricevere una formazione specifica, attenta, specializzata, consapevole. Questo è urgente e vitale anche per le forze dell’ordine: sono troppe le denunce trascurate, ormai è un numero esorbitante quello dei femminicidi che dovrebbero e potrebbero essere impediti», conclude la nota.

Tags: ,

Leggi anche questo