Vicenza 2018, Dalla Rosa guarda all’esempio padovano di Lorenzoni

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Nel corso di un incontro, Arturo Lorenzoni, leader di Coalizione Civica e candidato sindaco di Padova e Otello Dalla Rosa, presidente di Vinova di Vicenza, hanno avuto modo di scambiare alcune riflessioni su quanto sta accadendo nei due capoluoghi e in Veneto in generale. Entrambi ritengono necessario ricostruire la politica locale partendo dal coinvolgimento della cittadinanza attiva e dalla partecipazione dei cittadini, una “rivoluzione” dal basso fondamentale per il governo delle aree metropolitane del Veneto. Lo sviluppo di sinergie tra le città, una visione comune dell’area metropolitana del Veneto Centrale, hanno ulteriormente costituito terreno di confronto e di intesa. Modelli di partecipazione e idee non “contro”, ma per costruire aggregazioni più ampie: è la sfida alla vecchia politica e nello stesso tempo ai nuovi populismi e ai localismi.

Dalla Rosa e Lorenzoni hanno anche espresso la piena convinzione che primarie aperte e fatte con largo anticipo rispetto alle scadenze siano fondamentali per consentire il pieno rinnovamento delle modalità di selezione delle candidature alle elezioni comunali, compattando l’elettorato democratico. «Arturo ed io – sottolinea Dalla Rosa – ci conosciamo da tempo e abbiamo sostenuto alcuni temi comuni, ad esempio come l’innovazione sia uno degli strumenti fondamentali per ridare vita alle città ed ai quartieri periferici in particolare. La sua esperienza attuale mostra come partecipazione e cittadinanza attiva siano in grado di rinnovare veramente le politiche locali. Vicenza non deve ripetere gli errori di Padova dividendo chi può rinnovare anche la politica locale. Le primarie vanno fatte presto e devono essere aperte».

Tags: , , ,

Leggi anche questo