Universo Treviso, il consorzio che ha salvato il basket

I soci del consorzio UniVerso Treviso, dal 2012 cuore del basket trevigiano dopo la fine dell’epoca d’oro firmata Benetton, in 5 anni sono aumentati da 18 a 116, per un volume d’affari complessivo di 2 miliardi e 56 milioni e 5091 dipendenti aggregati. Come scrive Dario Ricci sul Sole 24 Ore a pagina 16, il consorzio raccoglie 600.000 euro l’anno, che rappresentano la base per la sopravvivenza del Treviso Basket, cui si sommano la quota sponsor e quella della biglietteria, per un totale pari a 2,1 milioni di euro.

«Oggi posso dire che l’aver rischiato di sparire dopo per noi è stata una fortuna» afferma Marco Fabbrini, presidente di UniVerso Treviso. «La possibilità di sparire, appena 5 anni fa, è stata molto concreta, ma rese chiaro a tutto il territorio che un pezzo della nostra cultura e tradizione sportiva rischiava di scomparire per sempre. Perciò, con pragmatismo, passione, e progettualità, le realtà imprenditoriali locali hanno reagito».

(Ph. Trevisobasket.it / Camilla Vazzoler)