Foto con Giacino, Tosi e Bisinella querelano: «siamo pedinati»

Flavio Tosi condanna duramente le foto apparse sul web con lui, la compagna e candidata sindaco di Verona, Patrizia Bisinella e l’ex vicesindacato Vito Giacino, condannato in primo e secondo grado per concussione e in attesa della sentenza definitiva.

«Da settimane il sottoscritto e la senatrice Bisinella veniamo pedinati e fotografati – riporta TgVerona -. Un candidato e persone vicino a lui hanno costruito questa macchina del fango per cercare di inquinare la campagna elettorale. Sono dei metodi disgustosi, e illegali: far pedinare il sindaco per queste finalità è illegale. Abbiamo informato il Procuratore della Repubblica e presenteremo la denuncia»

Tosi spiega di aver già individuato i colpevoli: «Chi ha organizzato tutto ciò? E’ sicuramente riconducibile ad ambienti vicini a Federico Sboarina. Lo capisce anche un bambino. Abbiamo individuato la persona che scattava la foto. Oltre a presentare denuncia al procuratore Barbaglio, ho parlato della questione con il prefetto Mulas».