Variati riduce affitto a chef Cogo, è polemica

E’ bufera a Vicenza sullo storico Caffè Garibaldi. Come scrive Nicola Negrin a pagina 21 del Giornale di Vicenza, la giunta ha dato l’ok ad una riduzione e a una rateizzazione del canone di affitto del locale preso in gestione dallo chef stellato Lorenzo Cogo il 30 maggio del 2016. Tuttavia dopo il subentro a Savoia srl, il ristorante El Coq, aperto al piano superiore dell’edificio, non ha pagato regolarmente i canoni di concessione per via delle spese di riammodernamento degli interni. Il locale arriva dunque ad accumulare un debito insoluto di 48.885 euro dal primo giugno al 31 dicembre e di 19.881 euro dal primo gennaio al 28 febbraio 2017. La società invia quindi all’amministrazione una domanda di riconoscimento delle spese effettuate che ammontano a 81.510 euro più Iva per i miglioramenti permanenti al palazzo più 8.214 euro più Iva per le modifiche interne.

La giunta approva e abbona i due mesi di affitto (19.881 euro) nel periodo in cui il locale è stato chiuso per eseguire i lavori (dal primo giugno al 31 luglio 2016). La spesa da 8mila euro sarà detratta dal canone 2016 mentre il restante insoluto sarà rateizzato in 10 mesi. Il Comune ha anche riconosciuto 50 mila euro più iva di spese che saranno invece defalcate dal canone in 72 rate mensili. Infine è prevista una sospensione e differimento di parte del canone per un periodo di due anni (da marzo 2017 a febbraio 2019) e recupero dell’importo complessivo in 48 rate mensili dal marzo 2019. E se la giunta difende la decisione con la giustificazione di voler aiutare una prestigiosa impresa stellata in città, L’opposizione attacca: «serve chiarezza perché lo sconto sull’affitto, la rateizzazione e lo storno di parte degli investimenti andavano concordati prima e non a posteriori. È singolare che a un ristorante stellato vengano concessi questi privilegi. Come amministratori pubblici dobbiamo anche garantire l’equità sociale, senza creare cittadini di serie A e di serie B», dicee il segretario cittadino della Lega Matteo Celebron. «Ci chiediamo – aggiunge Francesco Rucco (Idea Vicenza) – se per ogni inquilino del Comune venga riservato lo stesso trattamento, soprattutto a lavori fatti». Sulla stessa linea d’onda anche Liliana Zaltron (M5s).

 

(ph: studiovetera.it)

Tags: ,