Mira, la triste moria di api nella Giornata Mondiale dell’Ambiente

“Se un giorno le api dovessero scomparire, all’uomo resterebbero soltanto quattro anni di vita”, affermava Albert Einstein. Queste parole diventano pesanti come macigni dopo ciò che sta succedendo ad un apicoltore di Mira. Come spiegato da La Nuova, negli ultimi tre giorni sono morte 40 mila api, che vanno ad aggiungersi alle 175 mila già decedute nei giorni prima.

Mentre l’Usl 3 ha aperto un’indagine per cercare di capire cos’è successo, l’apicoltore da la sua versione spiegando che gli insetti sarebbero stati avvelenati da insetticidi proibiti spruzzati sul terreno da qualche coltivatore della zona. Un’altra ipotesi della moria degli insetti potrebbe essere ricercata in qualche disinfestazione antizanzare. Quello che è certo è che le api hanno continuato ad impollinarsi in un ambiente fortemente inquinato.

La notizia è ancora più triste se si considera che oggi è la Giornata Mondiale dell’Ambiente che dovrebbe appunto sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione. Il tema scelto per il 2017 dallo stato promotore, il Canada, è il legame tra le persone e la natura, “Connecting People to Nature” con l’obiettivo di spingere i cittadini a riallacciare il legame con la natura, immergendosi in essa apprezzandone la bellezza e l’importanza, per poter individuare e attuare misure protettive e preventive per la sua salvaguardia.

Ph: Hayes Valley Farm

 

Tags: ,