Ospedale Padova, spesi 200 milioni

Quasi 200 milioni di euro spesi in sette anni in lavori di ristrutturazione e messa a norma degli edifici dell’ospedale di Padova. Un investimento che corrisponde al 30% della somma per la realizzazione del nuovo ospedale. Come scrive Elisa Fais a pagina 13 del Mattino, entro l’anno è previsto l’inizio dei lavori per la costruzione della nuova Pediatria (54 milioni), della torre di Patologia neonatale (3 milioni), del nuovo centro trasfusionale (3,5 milioni), di Anatomia patologica al Giustinianeo (4,5 milioni), del reparto bunker dedicato ai carcerati a Malattie infettive (360 mila euro).

Il programma triennale delle opere pubbliche 2016-2018 contempla quasi 80 milioni di spesa, 19 dei quali per la ristrutturazione del corpo trattamenti del Policlinico. È in calendario anche il restyling dei locali “ex cucine” al primo piano del Monobolocco, da destinare ad ambulatori di oculistica e otorinolaringoiatria (2,5 milioni), adeguamenti antincendio da 6 milioni di euro, adeguamenti delle centrali frigorifere (quasi 2 milioni) e varie manutenzioni straordinarie (9 milioni). Tra i recenti capitoli di spesa, anche la voce “Interventi propedeutici alla realizzazione del nuovo polo della salute di Padova” per 1 milione e 885 mila euro.