Padova, Prc: «Confindustria non dia lezioni»

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Rifondazione Comunista – Padova sulle recenti dichiarazioni di Confindustria Servizi Innovativi sulla campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative

Il presidente di Confindustria Servizi Innovativi, Gianni Potti (in foto), interviene dando il suo giudizio sulle proposte dei candidati sindaci per Padova e dà la sua lapidaria sentenza: «nessun candidato sta parlando in modo approfondito del futuro della città». La prima riflessione è che non ha letto con la dovuta attenzione il programma di Coalizione Civica per Padova né seguito la campagna elettorale di Arturo Lorenzoni. Le proposte in questo senso sono molte e articolate.

La seconda è che Confindustria veneta e i suoi esponenti prima di dare giudizi sulla politica dovrebbero occuparsi delle pulizie di casa. Non erano certo degli sconosciuti, estranei al gotha dell’imprenditoria veneta, i responsabili dell’inquinamento da Pfas, del disastro delle banche venete o del sistema corruttivo legato al Mose. Solo per citare alcuni esempi.

Rifondazione Comunista Padova

(ph: youtube.com)

Tags: ,