Londra, il terzo terrorista era italo-marocchino

Si chiamava Youssef Zaghba ed era un 20enne italo-marocchino. Come riporta l‘HuffPost, è lui il terzo terrorista dell’attacco di Londra. Padre marocchino, attualmente in patria, e madre italiana, Youssef venne fermato nel 2016 all’aeroporto di Bologna mentre stava per prendere un volo diretto ad Istanbul.

Aveva un biglietto di sola andata e solo un piccolo zaino con sè: quando gli fu chiesto il motivo del suo viaggio, il ragazzo non riuscì a dare nessuna spiegazione e il suo nervosismo portò al sequestro del passaporto e al divieto di imbarcarsi.

Da alcuni accertamenti effettuati sul cellulare e sul pc di Youssef non emerse qualche documento religioso scaricato da siti fondamentalisti. Il giovane venne rilasciato ma continuò ad essere monitorato dall’intelligence italiana che scrisse a quella londinese per segnalarlo.

Ph: huffingtonpost.it

Tags: