Banche venete, Berti (M5S): «a Procure serve aiuto»

Il consigliere regionale del M5S Jacopo Berti (in foto) commenta con un comunicato stampa il rischio prescrizione che incombe sulle circa 3 mila denunce di quasi 100 mila azionisti di Veneto Banca: «parliamo di denunce per truffa ed estorsione, di cittadini che anche noi abbiamo incoraggiato a chiedere giustizia. La mole di lavoro intasa le Procure, che hanno bisogno di tutto il nostro sostegno e la nostra fiducia». Berti assicura l’impegno del M5S per scongiurare la prescrizione «in appoggio del procuratore Massimo De Bortoli, che sappiamo essersi già provvisto di una task force per far fronte alla mole di lavoro. Sappiamo che sta dando priorità a questo dossier e noi terremo alta l’attenzione affinché nessuno tenti di declassare l’inchiesta ostacolando il lavoro della Procura».

Sulla prescrizione il consigliere aggiunge: «questo è un problema grave nel nostro Paese. L’Ocse a breve si esprimerà sulla prescrizione in Italia e pare che il giudizio non sarà positivo. Nel frattempo il Governo dopo tanti annunci sulla volontà di riformarla, non ha mosso un dito. Come M5S il nostro impegno è anche su questo. Abbiamo proposto più volte, sia a questo Governo che al precedente, una seria riforma della prescrizione, che snellisca i processi ma non sia un perpetuo salvataggio per corrotti e truffatori».

(Ph. Jacopo Berti / Facebook)

Tags: ,