Mira, aziende vs candidata Brugnaro: «curriculum gonfiato»

A Mira, primo comune italiano a guida 5 Stelle che ora si avvia alle elezioni, è polemica sulla candidata sostenuta da una lista fucsia promossa dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Come scrive Martina Zambon sul Corriere del Veneto a pagina 5, Antonella Trevisan è accusata dalla sua precedente azienda, la vicentina Burgo Group di Altavilla, di aver gonfiato i rimborsi spese (motivo per cui la ditta dice di averla licenziata) e di aver dichiarato informazioni false sul suo curriculum. Sul suo sito sito internet (www.trevisansindaco.it), la candidata vanta importanti ruoli manageriali in varie aziende tra cui Alenia Aeronautica ed Aprilia.

Tuttavia l’ufficio stampa del gruppo che ha acquisito Alenia Aeronautica (oggi Settore Aeronautica di Leonardo spa), precisa che la Trevisan era stata assunta come addetta e non responsabile delle risorse umane. Anche Aprilia smentisce che la candidata abbia mai ricoperto ruoli apicali e ribadisce il suo ruolo invece come semplice impiegata nel dipartimento delle risorse umane. «Non ho mai detto di aver diretto il personale per Alenia, bensì delle Officine Aeronavali che erano parte di Alenia dove sono stata HR manager dal 2003 al 2006», replica adirata la Trevisan. E su Aprilia: «sono stata responsabile risorse umane e sicurezza di stabilimento dal 2006 al 2011. Non ho mai fatto il direttore ma ero un funzionario con responsabilità di stabilimento». Trevisan rivendica inoltre di aver collaborato con lo Stato Maggiore Italiano in un progetto transnazionale per la realizzazione di un caccia per il quale è stata insignita di un onorificenza delle Nazioni Unite.