2 giugno, Bottacin: «alpini contro Lega? Brutto svarione»

L’assessore regionale Gianpaolo Bottacin (in foto) risponde agli attacchi al sindaco di Crocetta del Montello Marianella Tormena (Lega) da parte delle sezioni Ana della Marca, definendoli «inopportuni». Come riporta La Tribuna di oggi a pagina 19,  gli alpini avevano criticato il festeggiamento del 2 giugno organizzato dal sindaco Tormena definendolo «grossolano e insensibile». Bottacin non ci sta: «le accuse sono eccessivamente pesanti, non si è mai visto un rimprovero pubblico per partiti antimilitaristi o che usano la bandiera con falce e martello prima del tricolore».

Il sindaco, per l’assessore regionale, ha solo svolto il proprio compito, quello di «rivendicare a tutti i livelli i sentimenti e i diritti dei territori, non come moto di disaggregazione ma di identità». Per Bottacin «la triste realtà è che lo Stato si rifiuta di attuare la Costituzione, non riconoscendo l’autonomia che al Veneto spetterebbe, tanto è vero che siamo stati stretti a indire un referendum, che lo Stato con spregio ha impugnato, salvo poi doverlo accettare dopo il parere della Corte Costituzionale. La Repubblica è una madre matrigna». Sugli alpini conclude: «dovrebbero essere al nostro fianco nella battaglia, dispiace per questo odierno svarione. L’associazione che dovrebbe essere apolitica e apartitica».

Tags: ,