Padova, sparò e uccise ladro: «errore scusabile»

«La Corte ritiene scusabile, oltre all’errore di valutazione, anche l’errore di esecuzione». Come riporta il Gazzettino, è questo il passaggio chiave delle motivazioni, depositate ieri, con cui lo scorso 13 marzo è stato assolto in Appello il tabaccaio padovano Franco Birolo, il tabaccaio di Civè di Correzzola (Padova) accusato di eccesso colposo di legittima difesa per aver sparato nel 2012 a un ladro moldavo che si era introdotto di notte nella sua tabaccheria, uccidendolo.

Lo scorso gennaio il giudice di Padova Beatrice Bergamasco aveva condannato il tabaccaio a due anni e otto mesi di carcere, oltre al pagamento di un risarcimento di 325 mila euro a favore della madre e della sorella del defunto, mentre il pubblico ministero Benedetto Roberti ne aveva chiesto l’assoluzione per legittima difesa.

Tags: ,