Pugnalato in scena, Trump-Cesare fa infuriare Casa Bianca e sponsor

Completo blu, cravatta rossa e capelli biondo platino. È polemica negli Usa per l’esplicita somiglianza tra Donald Trump e il Giulio Cesare di Shakespeare prodotto dal Public Theater di New York, in scena a Central Park. In particolare, la messa in scena dell’assassinio di Cesare-Trump è stata interpretata come un incitamento alla violenza e un invito a uccidere il presidente, tanto da spingere al ritiro alcuni degli sponsor principali, tra cui Delta Airlines e Bank of America. Donald Trump Jr ha commentato su Twitter: «mi domando quanta di questa “arte” sia finanziata con soldi dei contribuenti».

Alle polemiche ha risposto Oskar Eustis, direttore artistico del Public Theatre e regista dello spettacolo, con un discorso tenuto prima di una rappresentazione e pubblicato su Youtube: «né Shakespeare, né il teatro pubblico potrebbero mai sostenere la violenza come soluzione ai problemi politici. Certamente non l’omicidio. Al contrario, questo spettacolo mette in guardia su cosa succede quando si tenta di preservare la democrazia con mezzi non democratici. Attenzione, spoiler: non va a finire troppo bene».

(Ph. Sara Krulwich / New York Times)

Tags:

Leggi anche questo