Ballottaggio Mira, sindaco M5S: «disegno smile su scheda»

«Il ballottaggio a Mira? Sulla scheda disegnerò uno smile». Questa, scrive Alessandro Abbadir su La Nuova Venezia a pagina 15, la posizione del sindaco uscente del Movimento 5 Stelle Alvise Maniero sul secondo turno delle elezioni comunali che vedranno sfidarsi Marco Dori per Pd e liste civiche, la candidata “fucsia” sostenuta da Luigi Brugnaro, Antonella Trevisan per il centrodestra. «Ho fatto un apprezzamento sulla persona di Marco Dori, che conosco da tempo, evidenziando però che purtroppo dietro di lui ci sono sempre i soliti vecchi volti che non voterò di certo – dichiara Maniero – votare Dori significherebbe riportare al potere i vecchi amministratori del Pd che per trent’anni hanno governato Mira».

Il sindaco uscente non risparmia critiche neanche alla Trevisan: «trovo agghiacciante pensare di vedere la politica di Brugnaro estendersi anche nell’entroterra e ho trovato imbarazzante la costosissima campagna elettorale che ha martellato Mira di fucsia senza risparmiare anziani e bambini». Maniero dunque spiega la sua scelta: «da quando ho 18 anni sono sempre andato a votare e con fierezza ho tutti i timbri sulle tessere elettorali. Questa volta sono davvero in difficoltà perché non mi riconosco in nessuno dei due candidati al ballottaggio e non credo che votarli dia modo di portare a Mira qualche utile miglioramento. In questi cinque anni nei nostri progetti di educazione civica abbiamo spiegato ad ogni bambino l’importanza di votare e partecipare: io non verrò meno a questo dovere, perché l‘importante è non stare a casa, ma per la prima volta in vita mia temo che non uscirò da quella cabina con un voto valido. Sulla scheda anziché una croce magari disegnerò uno smile, il sorriso che abbiamo sempre portato e con cui continueremo a lavorare per i cittadini».

Tags: ,