Vicenza, ingoia lametta per evitare espulsione

Momenti movimentati al pronto soccorso dell’ospedale San Bortolo di Vicenza. Come scrive Franco Pepe a pagina 11 del Giornale di Vicenza, tutto è cominciato quando i carabinieri hanno fatto visita al carcere San Pio X per prelevare un marocchino di 22 anni privo di documenti, senza regolare permesso di soggiorno e in procinto di essere espulso dall’Italia perchè considerato dalle autorità soggetto pericoloso. Alla vista delle divise il giovane ha dato in escandescenze e ha tentato di opporsi al trasferimento in un campo di identificazione ed espulsione. Ad un certo punto il magrebino ha addirittura ingoiato una lametta da barba costringendo le forze dell’ordine a portarlo d’urgenza in pronto soccorso.

Una volta ricoverato, il ragazzo è stato subito sottoposto ad un intervento chirurgico per rimuovere il pericoloso oggetto dal fondo della gola dove si era incastrato minacciando di lacerare i tessuti interni e provocare un’emorragia mortale. Ma il magrebino si è nuovamente agitato rifiutandosi di ingerire una sostanza al bario per una successiva radiografia ordinatagli dai medici. Il 22enne è stato quindi portato nella volante dove ha continuato a dare di matto strappando un pezzo di plastica. Il giovane ha continuato a creare scompiglio anche nell’aereo che lo doveva portare a Brindisi fino a costringere l’equipaggio a farlo scendere prima del decollo. Il magrebino è stato infine portato a Torino in attesa di procedere con la sua espulsione dal Paese.

Tags: ,