Ragazzo pestato al Menti, il Pd: «lotta al razzismo priorità assoluta»

«Viviamo in una società complessa e multiculturale, in cui in troppi istigano all’odio nei confronti di chi è diverso. Parole di fuoco vomitate da leader o presunti tali solo per raccattare voti di chi è arrabbiato per le ingiustizie di questa società. Qualche volta questo odio a parole, questa rabbia repressa si trasforma in azione». Questo il commento del Pd vicentino alla notizia del giovane di colore aggredito allo stadio Menti da un gruppo di persone, che, «se confermata», sarebbe «un caso gravissimo di violenza a sfondo razziale».

«Questo – prosegue la nota – è anche il frutto di atteggiamenti, toni della politica, che negli ultimi tempi sta degenerando in tutti i sensi, offrendo all’opinione pubblica esempi di totale disprezzo verso le istituzioni e la normale e auspicabile dialettica politica. Vicenza è una città sportiva e aperta e la forza di Vicenza nel mondo di oggi è solo sapendo dimostrare di essere pienamente e completamente accogliente. Casi di questo genere – concludono i dem – sono lesivi dei valori alla base dello sport, della nostra società, della nostra comunità e sono un insulto alla nostra città. Auspichiamo che si faccia piena luce sull’evento ed esprimiamo piena solidarietà ai due ragazzi che hanno subito il pestaggio».

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,