Rovigo, comandante polizia plurindagato diserta Consiglio

E’ polemica a Rovigo sulle assenze “eccellenti” al Consiglio comunale che doveva discutere delle indagini in corso sul comandante della polizia locale e sui debiti da oltre una decina di milioni di euro delle Case di riposo (Iras). Come scrive Natascia Celeghin sul Corriere del Veneto nell’edizione di Padova e Rovigo a pagina 19, alla seduta non si sono presentati proprio i diretti interessati ovvero il comandante plurindagato per peculato, abuso d’ufficio e falso, Giovanni Tesoro, e il commissario regionale dell’Iras Tiziana Stella. In particolare Tesoro avrebbe dovuto relazionare per la prima volta in Consiglio sulla vicenda.

Entrambi avrebbero declinato l’invito a comparire per impegni improrogabili solo in tarda mattinata. La loro convocazione era invece giunta già il 5 giugno quindi con ampio tempo per organizzarsi di conseguenza. Infuriata l’opposizione che aveva richiesto la seduta: constatando l’assenza i consiglieri si sono alzati e hanno abbandonato l’aula facendo mancare il numero legale. La discussione su polizia locale e Case di riposo è stata quindi rinviata fra 20 giorni.

Tags: ,