Facebook, nuova mission: «unire il mondo»

«Connettere le persone online non basta». Mark Zuckerberg ha deciso di modificare la mission di Facebook. L’annuncio è arrivato in un summit del social network a Chicago, e con un post: «negli ultimi 10 anni siamo rimasti concentrati sull’obiettivo di rendere il mondo più aperto e connesso. Non abbiamo terminato. Ma prima pensavo che, se solo avessimo dato alle persone la possibilità di esprimersi e le avessimo aiutate a connettersi, il mondo sarebbe migliorato da sé. Per molti versi è stato davvero così. Ma la nostra società è ancora divisa. Ora credo che noi abbiamo la responsabilità di fare di più. Non basta connettere il mondo: dobbiamo fare in modo che si unisca sempre più».

La ragion d’essere del social network sul quale si trovano due miliardi di persone cambia così da «dare alle persone il potere di condividere e rendere il pianeta più aperto e connesso», a «dare alle persone il potere di formare una comunità e unire il pianeta». Perché, dice Zuckerberg, «le nostre vite sono tutte collegate, e nella prossima generazione le nostre sfide e le nostre opportunità più grandi saranno affrontabili solo tutti insieme: porre un termine alla povertà, curare malattie, fermare il riscaldamento globale, diffondere la libertà e la tolleranza, fermare il terrorismo».

Fonte: Corriere della Sera
Ph. Nam Y. Huh / AP Images

Tags: