BpVi e Vb, cosa succede a obbligazioni senior e junior

In seguito all’acquisizione delle banche venete da parte del gruppo Intesa Sanpaolo, si prospetta un trattamento diverso per i possessori delle varie tipologie di obbligazioni di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Come scrive Nicola Borzi a pagina 3 del Sole 24 Ore, ad esultare sono i detentori dei bond senior che avevano acquistato i titoli a un valore inferiore rispetto al rimborso ora garantito dal decreto salva banche.

Le migliaia di persone fisiche con in tasca bond junior, per essere rimborsati, dovranno invece passare per l’indennizzo forfettario previsto alla voce “misure di ristoro” dell’articolo 6 del ddl. Il termine per presentare la domanda di indennizzo è il 30 settembre. Ma, dato che le banche hanno 90 giorni per rispondere, il tempo stringe. Ci sono inoltre limiti reddituali e patrimoniali. Può chiedere l’indennizzo solo chi ha comprato i subordinati in contropartita diretta dalla banca (e non sul secondario) entro il 12 giugno 2014. Gli esclusi potranno rivolgersi ad Anac per l’arbitrato (non è ancora chiaro come) o rivolgersi alla Consob nel caso di investimenti inferiori a 500mila euro.