Fondazione Arena, bilancio 2016 positivo

Dopo due esercizi chiusi con pesanti passivi, il bilancio consuntivo della Fondazione Arena per l’esercizio 2016, approvato venerdì scorso, 23 giugno, con delibera del Commissario Straordinario Carlo Fuortes, registra un utile di esercizio di 367 mila euro, in linea con le previsioni del piano di risanamento triennale (2016-2018) presentato dalla Fondazione al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Rispetto all’esercizio precedente si registrano inoltre minori costi per 1,6 milioni, minori debiti verso banche per 2 milioni, minori interessi passivi per 500 mila euro e un miglioramento della posizione finanziaria netta di 2,2 milioni.

Fuortes ha espresso «grande soddisfazione per il risultato raggiunto con il bilancio 2016 sia per l’utile di esercizio che per l’importante inversione di tendenza che si registra sul piano dell’esposizione debitoria, elemento che ha determinato l’insorgere dello stato di crisi. L’acquisizione, ormai imminente, dei fondi della cosiddetta Legge Bray fornirà ulteriori strumenti per migliorare la posizione debitoria e rafforzare le misure di riequilibrio dei conti. Un particolare ringraziamento – ha concluso – va al Sovrintendente Giuliano Polo e a tutti i lavoratori del Teatro che, con grande senso di responsabilità, hanno sostenuto l’indispensabile azione di risanamento con il raggiungimento di importanti risultati».

Fonte: L’Arena