Ddl Concorrenza: tempi duri per gli influencer a pagamento

È passato alla Camera con 218 voti a favore il ddl Concorrenza, che introduce alcune importanti misure nel mercato libero di energia, telemarketing, assicurazioni, dentisti e telecomunicazioni. Tra le novità del testo – che ora passerà al Senato per l’ultima lettura -, anche una misura per regolamentare la pratica diffusa tra i vip di concedere i propri selfie per campagne pubblicitarie sui social network, «permettendo ai consumatori di identificare in modo univoco quali interventi realizzati all’interno della rete internet costituiscano sponsorizzazione».

Un modo per costringere star della rete o volti noti di cinema, moda, sport o spettacolo che sponsorizzano marchi a rendere esplicito quel legame nella descrizione dei post. In tal senso si è già mosso autonomamente Instagram, dove da qualche giorno gli utenti hanno iniziato a visualizzare il tag “Paid Partnership with” nei post e nelle storie che gli influencer hanno creato in collaborazione con un’azienda.

Fonte: Il Giornale

Tags: