Ottiene casa popolare a Roma, italiani picchiano bengalese

L’episodio risale al 26 giugno quando un bengalese di 52 anni era andato a vedere la casa popolare che gli era stata assegnata dal Comune di Roma. Come scrive il Fatto Quotidiano, una volta arrivato è stato avvicinato da 4 giovani italiani che hanno iniziato ad insultarlo e prenderlo a calci. La sua colpa, secondo loro, era quella di aver ricevuto un alloggio che doveva essere destinato agli italiani. Il bengalese ha sporto denuncia.

Non è la prima volta che succede una cosa del genere: a dicembre una famiglia di marocchini con 3 bimbi aveva deciso di rinunciare ad una casa popolare dopo aver ricevuto insulti e minacce. A gennaio invece era stato impedito ad una famiglia di egiziani con 5 figli di entrare in possesso di un appartamento legittimamente assegnato ed occupato abusivamente da 5 anni da una famiglia romana.

Tags: