Musolino contro i No Grandi Navi: «puzza sotto il naso»

Il governo sceglie Porto Marghera come nuovo terminal di attracco per le grandi navi da crociera nell’area di Venezia, almeno secondo quanto ha detto il sindaco Luigi Brugnaro. Come scrive Enrico Tantucci su La Nuova di Venezia di oggi a pagina 2,  sono previste dal 2019 due banchine provvisorie che saranno situate nel canale industriale Nord, nell’area che fa riferimento a Fincantieri. Anche l’ipotesi dello scavo del canale Vittorio Emanuele resta aperta, ma sembra essere soltanto una “candidatura di bandiera” per non sconfessare chi l’aveva sostenuta, ovvero il sindaco Brugnaro e il presidente dell’Autorità Portuale di Venezia, Pino Musolino (in foto).

Sulle grandi navi è proprio Musolino a intervenire duramente, definendo «puzzetta sotto il naso» quella di chi «critica il passaggio in laguna. (…) C’è chi dice che sono brutte da vedere – ha aggiunto il presidente dell’Autorità portuale – ma la bellezza è nell’occhio di chi guarda. Per me brutto sarebbe vedere 4500 persone impegnate a Venezia nel settore crocieristico perdere il lavoro perché la città ha deciso di rinunciare a oltre il 3 % del suo prodotto interno lordo. Il no e basta non è una soluzione. Ci sono invece soluzioni tecniche fattibili, che consentiranno di mantenere e sviluppare il polo crocieristico veneziano».

Tags: ,