Arriva la “messa card”: Prosecco e patatine dopo l’andate in pace

Don Gianfranco Formenton, originario di Bassano del Grappa, è il parroco della comunità di Spoleto, in Umbria. La Tribuna parla di lui in merito ad una curiosa iniziativa che sta ricevendo molti consensi. «Attenzione!!! – scrive su Facebook -. Da domenica 2 luglio la santa messa domenicale a San Martino in Trignano sarà celebrata alle ore 11. Locali climatizzati e, per i possessori della “Messa card”, aperitivo: Prosecco di Conegliano Veneto per i grandi e “ritagli di ostie & chips” per i più piccoli. Inoltre: l’auditorium San Martino è a disposizione per convegni, conferenze, feste di compleanno per le famiglie ecc. ecc. Pranzo su prenotazione! Ad maiorem Dei gloriam!».

Insomma, una fidelity card che permette a chi partecipa alla messa di gustarsi un prosecco di Conegliano con patatine alla fine dell’omelia. «Non è una corsa all’aperitivo – spiega don Gianfranco – ma un’occasione per condividere, dopo l’“Andate in pace”, un momento conviviale, un saluto con un brindisi prima del pranzo. Ed è stato tutto esaurito alla messa e al dopo messa delle 11», precisa divertito.

E’ proprio don Gianfranco a timbrare la card ogni domenica. Ovviamente a fine messa così nessuno può barare. E su Facebook risponde alle polemiche con poche parole efficaci: «Tutto sto casin pa un proseco e do patatine…?».

 

Tags: