Banche venete, Zaia: «voglio confronto con ad Intesa»

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, è tornato sull’argomento delle banche venete oggi a Treviso e, come riporta il sito regioni.it, ha attaccato: «scandaloso che non si aiutino i 205 mila azionisti delle ex banche popolari venete che hanno perso tutto e hanno comprato le azioni non per speculazioni ma perché avevano la garanzia della certificazione di valore da parte di Banca d’Italia. In caso contrario non le avrebbero comprate».

«I territori hanno sofferto e stanno perdendo un grande valore economico, finanziario e di competitività. La partita dei fidi per le nostre aziende non è irrilevante, se un imprenditore ha tre affidamenti rischia di trovarsene uno solo. Su questo – ha concluso Zaia – dovremo confrontarci con l’amministratore delegato di Intesa SanPaolo, Carlo Messina».