“La Luce di Maria” dà consigli utili per combattere la masturbazione

Consigli utili per combattere il desiderio di masturbazione“: si intitola così uno degli ultimi articoli condivisi dal sito cattolico “La Luce di Maria” che ha un seguito non indifferente (solo su Facebook conta 1,4 milioni di fan). Vuoi forse per la stagione che potrebbe accendere i bollenti spiriti, il sito ha deciso, appunto, di dare consigli utili ai fedeli per combattere «il grave peccato dell’onanismo».

«Innanzi tutto bisogna sapere che la masturbazione è frutto di un disturbo mentale o della personalità. Si tratta di una pratica che nasce con l’uomo e che viene condannata sin dall’antichità», spiegano nell’articolo. «La società insegna che la masturbazione, non solo non è un atto di cui vergognarsi, ma che si tratta anche di una sana abitudine. Durante le lezioni di educazione sessuale viene detto ai soggetti in fase di sviluppo che non bisogna provare rimorso, ansia o vergogna nel masturbarsi perché si tratta di un atto fisiologico, quasi necessario, che non causa alcun danno alla salute. Quest’ultimo messaggio è contestabile, dato che molti medici ritengono che una costante masturbazione possa arrecare problemi fisici, ma soprattutto psichici. La Chiesa insegna che la masturbazione è un atto sessuale disordinato che può arrecare danni irreparabili ai soggetti deviando la corretta funzione dell’atto sessuale in se».

Ma arriviamo alle parte più interessante: come si può evitare di commettere quest’atto impuro?

  • Il primo passo è quello di analizzare il vizio e non viverlo come un problema: se ti masturbi non sei malato, indemoniato o un maniaco sessuale.
  • Eliminare le fonti di tentazione: la televisione ed internet sono un continuo stimolo alla pulsione sessuale, selezionare programmi e siti può aiutare ad evitare la tentazione.
  • Evitare i tempi morti: molte volte la masturbazione è un riempitivo, un modo per occupare il tempo e vincere la noia, per questo è necessario crearsi hobby e attività diversificate, molte volte l’attività fisica abbassa il desiderio sessuale.
  • Affidati a Dio: può capitare che, nonostante la volontà di non masturbarti, tu possa cadere in tentazione. In questo caso chiedi perdono a Dio e poi offri il tuo spirito a lui nutrendolo con la preghiera.