Ascotrade, esposto di Zugno: «bilanci negati, abuso d’ufficio»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Fulvio Zugno, presidente di Ascotrade in scadenza proprio oggi, ha presentato il 3 agosto un esposto alla Procura delle Repubblica e alla Consob sulla gestione di Ascopiave nei primi mesi di presidenza di Nicola Cecconato. Come riporta Andrea Passerini su La Tribuna a pagina 14, Fulvio Zugno, autonominatosi alla guida di Ascotrade dopo che il carroccio lo ha defenestrato dalla presidenza di Ascopiave, chiede al Procuratore della Repubblica e alla Consob, ma anche al collegio interno di vigilanza di valutare la condotta di Cecconato e di Ascopiave, che gli hanno «negato la visione di carte e bilanci».

Zugno chiede se nella mancata messa a disposizione di documenti possono sussistere gli estremi dell’appropriazione indebita, aggravata dall’abuso di relazioni d’ufficio o di prestazione d’opera, ma anche se nell’esercitare in questo modo il ruolo di service e custodia dei documenti che Ascopiave ha rispetto agli atti di Ascotrade non ci siano gli estremi dell’«ostacolato controllo».

Tags: , ,

Leggi anche questo