Sfrattato rientra in casa abusiva, scontro venetisti-polizia

Sette persone portate in questura di cui tre denunciate e un poliziotto ferito. Si è conclusa così, scrive Cristina Salvato sul Mattino, un’azione organizzata dal Comitato di liberazione nazionale del Veneto, a sostegno di Pierino Toninato,  pensionato sfrattato a ottobre dalla sua casa abusiva, ora di proprietà ora del Comune di Cadoneghe. Ieri l’uomo ha tentato di rientrarvi ma, all’arrivo delle forze dell’ordine, ha opposto resistenza agli agenti. In suo aiuto è accorsa una quindicina di militanti del comitato venetista e, dopo un acceso diverbio, si è arrivati ad una collutazione.

Al centro della vicenda l’abitazione di Toninato in via da Ponte costruita senza permessi e che i tecnici comunali ritengono sia pericolante. I militanti hanno mantenuto un presidio fino a sera appellandosi al diritto internazionale e giustificando la loro azione come un atto di «liberazione del Veneto dallo Stato occupante italiano e della protezione di un cittadino veneto». Alla fine 7 di loro sono stati portati in Questura e denunciati per non aver fornito le generalità: due di loro anche per resistenza a pubblico ufficiale e uno per lesioni.

(ph: Facebook – Comitato di liberazione nazionale del Veneto)

Tags: ,