Crollo cantiere Pedemontana, Regione: «situazione sotto controllo»

«La situazione è sotto controllo e il cedimento del terreno provocato ieri dalle piogge nel cantiere per la costruzione della Superstrada Pedemontana Veneta, nei pressi dell’imbocco della galleria realizzata a Castelgomberto (Vicenza), è stato completamente riempito e l’assetto del terreno ripristinato, grazie al lavoro della maestranze impegnate tutta la notte nei lavori». Lo comunica la Regione, dopo il sopralluogo dei tecnici regionali sul luogo dell’incidente. «Si tratta di un inconveniente – prosegue la nota – che, per quanto inaspettato, è del tutto compatibile con la morfologia del territorio e le particolari situazioni meteo che si sono avute in questi giorni. Il torrente Poscola, caratterizzato da argini pensili, è stato interessato infatti da piogge intense che, una volta a terra, hanno trovato un punto debole non tanto nel corpo arginale, ma sotto l’alveo, e le acque sono entrate nella galleria stradale realizzata nelle vicinanze.

Il cedimento provocato dalle acque, sottolinea la regione, non ha provocato danni «né alle persone, né al cantiere, né alla galleria che nella canna nord non è stata neppure allagata», e ha interessato «circa 5 mila metri cubi di terreno che è stato ora completamente ripristinato, dopo aver deviato le acque a monte». I tecnici regionali fanno presente che «a seguito di una riunione con il Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta è stato deciso di ripristinare entro la giornata di domani l’alveo del torrente, rimettendo in sicurezza l’area in vista di ulteriori piogge. In un secondo momento, saranno messi in atto accorgimenti tecnici per consentire la piena ripresa dei lavori. Quello che si è verificato – concludono – è un evento che rientra assolutamente tra quelli compatibili con aree come questa ricca di risorgive e corpi idrici. Nulla è stato sottovalutato e, una volta messe in atto tutte le contromisure necessarie, il lavoro riprenderà regolarmente a pieno regime».

(Ph. AVN)