Lonigo (Vi), manifestazione di “Mamme no Pfas”

Pubblichiamo una nota di Mamme no Pfas sulla manifestazione in programma l’8 ottobre a Lonigo (Vi).

Mamme no Pfas – genitori attivi in zona rossa, con il patrocinio del Comune di Lonigo e di altri Comuni della zona, mandano a dire alla politica che la nostra acqua deve essere priva di Pfas. Nei Comuni della zona rossa non ci sono alternative. Le analisi del sangue della popolazione attualmente in corso sono inequivocabili. L’attuale livello di Pfas rilevato nel sangue è così alto che non possono permettersi di assumerne ancora, nemmeno quelli presenti nell’acqua che scorre dai rubinetti anche se per la legge viene definita potabile.

Le richieste quindi sono chiare:
– poter usufruire da subito di acqua priva di Pfas almeno per l’alimentazione, lavaggio verdura compresa;
– un veloce allacciamento degli acquedotti a nuove fonti prive di Pfas;
– la tutela assoluta dell’acqua da tutti gli inquinanti emergenti e non soggetti a controllo;
estensione del controllo del sangue (screening) alle fasce sotto ai 14 anni e sopra i 65 e ai Comuni della zona arancione.

La manifestazione si articolerà in tre momenti. Il primo, alle ore 10, presso il Parco Ippodromo di Lonigo. Seguirà un corteo che porterà i manifestanti alla centrale di potabilizzazione situata nella frazione di Madonna dove avrà luogo il terzo momento previsto. Per chi lo desidera, ci sarà anche un’appendice presso il Santuario della Madonna dei Miracoli di Lonigo dove avrà luogo l’incontro con il Vescovo della Diocesi di Vicenza.