Bandiera veneta obbligatoria, governo impugna la legge

Il Consiglio dei ministri ha impugnato la legge della regione Veneto n. 28 del 5 settembre, che riguarda l’esposizione della bandiera della regione negli uffici pubblici. Per il governo – riporta il Corriere del Veneto – alcune norme della legge veneta «contrastano con la legislazione statale relativa all’uso dei simboli ufficiali» in materia di «ordinamento e organizzazione amministrativa dello Stato e degli enti pubblici nazionali», stabilite dalla Costituzione.

«Questa impugnativa si commenta da sé – è il commento del presidente Luca Zaia – da Roma si accusa il Veneto di cercare sempre la rissa, ma quelle a cui in realtà assistiamo sono scelte di un Governo il quale, con tutti problemi nazionali e internazionali che è chiamato ad affrontare, non trova niente di meglio da fare che impedire a una Regione di esporre la propria bandiera, persino quella del Veneto che ha oltre mille anni di storia». Il governatore promette battaglia: «noi non ci arrendiamo».

(Ph. Youtube)