BpVi, Sorato replica a Zonin: «tutti sanno che decideva lui»

L’ex direttore generale della Banca Popolare di Vicenza, Samuele Sorato, risponde alle dichiarazioni dell’ex presidente Gianni Zonin sulle responsabilità del crac dell’istituto di credito: «ogni veneto sa che nulla accadeva in quella banca che non fosse deciso da Zonin», sottolinea il legale di Sorato, Fabio Pinelli. «Le sue affermazioni, per nulla sorprendenti, sono del resto smentite anche dagli atti». Il legale – riporta il Mattino a pagina 21 – in passato aveva ricordato come nella Popolare di Vicenza «vi erano organi di controllo interni ed esterni e organi deliberativi, a capo dei quali c’era il presidente del Consiglio di amministrazione».