Salvini: «2018, candidato leghista a Vicenza o Treviso»

«Mi aspetto dei buoni candidati in entrambe le città, che sono bellissime ma in almeno una delle due credo sia opportuno che la Lega proponga il proprio candidato sindaco. E non ho preferenze geografiche». Così, scrive Gian Maria Collicelli sull’edizione di vicenza del Corriere del Veneto a pagina 11, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, entra a gamba tesa nel dibattito interno al centrodestra veneto in vista delle elezioni comunali 2018 a Vicenza e Treviso.

Il candidato ideale per Salvini «non deve essere necessariamente un militante e anzi, se c’è qualcuno che senza tessera di partito si sente parte di una squadra e ha a cuore la sua città, noi ascoltiamo tutti, ragioneremo con chiunque». Il segretario nazionale del Carroccio indica anche le tempistiche: «fino al prossimo 22 ottobre (data del referendum per l’autonomia del Veneto, ndr) ho detto al partito di parlare di futuro, autonomia, aspetti economici. Da quella data in poi però mi aspetto che in pochi giorni si arrivi a definire il nome del candidato da presentare alla coalizione in vista delle prossime elezioni amministrative».

(ph: ilsudconsalvini.info)