Padova, insulti sessisti a scuola: sospensioni e pace tra studenti

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

A una settimana dalla manifestazione per denunciare atti di bullismo nei loro confronti, gli studenti del liceo artistico Selvatico di Padova (in foto), per la maggior parte ragazze, e dell’istituto professionale Bernardi, a maggioranza maschile, sono scesi in piazza insieme per denunciare i problemi strutturali delle due scuole al grido di «Selvatico e Bernardi, insieme siamo grandi». Tutto era iniziato quando alcune ragazze del Selvatico, mentre manifestavano contro il trasferimento dalla loro sede storica, avevano detto di essere state «molestate» da alcuni ragazzi dell’istituto che le ospita. Il dirigente scolastico del Bernardi, Roberto Turretta, aveva chiesto ai suoi studenti di indicare i responsabili e così è stato.

«Siamo stati noi ragazzi a portare al preside quattro nomi di studenti del biennio – spiegano i rappresentanti degli studenti -, proprio per far vedere che è si è trattato di persone ed episodi isolati». La sospensione – riporta il Corriere del Veneto a pagina 9 – non è ancora stata firmata, ma il dirigente assicura che «se i fatti dovessero essere confermati, si arriverà a questo». Per sancire la riappacificazione, ieri circa 500 studenti di entrambe le scuole hanno marciato insieme per le strade del centro. «Non vogliamo più parlare di molestie. Abbiamo voltato pagina», dichiarano le studentesse. «Ribadiamo che il rapporto tra Bernardi e Selvatico attualmente è fondato su rispetto e sostegno reciproco».

(Ph. Istituto Pietro Selvatico / Facebook)

Tags: ,

Leggi anche questo