Vittorio Veneto, donna massacrata di botte: muore in ospedale

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Elda Tandura, 66 anni, è morta in ospedale a Vittorio Veneto dove era ricoverata da un mese in seguito ad un pestaggio violento. Come scrive Milvana Citter sul Corriere del Veneto a pagina 7, le indagini della procura di Treviso si stanno ora concentrando sul compagno che, secondo le ricostruzioni e alcune testimonianze, era violento e possessivo nei confronti della donna con la quale aveva stabilito una relazione morbosa. Il fascicolo aperto a suo carico sarà ora modificato con l’ipotesi di reato di maltrattamenti aggravati dalla morte o omicidio.

L’indagato, un 49 enne di Preganziol con precedenti penali, era già stato denunciato dalla donna che però continuava a perdonarlo e riaccoglierlo in casa nonostante nei suoi confronti fosse stato anche spiccato un foglio di via da Vittorio Veneto. La 6oenne soffriva anche di disturbi della personalità ed era seguita dai servizi sociali. Ma i tutori e le denunce della gente che origliavano i frequenti litigi della coppia, non sono stati sufficienti a scongiurare la tragedia. Un mese fa l’ennesima lite con botte tanto violente da provocarle un ematoma cerebrale. I medici tentarono di salvarla con due interventi chirurgici al cervello ma, dopo un mese di ricovero, non c’è stato più niente da fare.

Tags: ,

Leggi anche questo