BpVi e Vb, Lega: «50 milioni per soci? Un insulto»

«Il governo continua a beffarsi dei risparmiatori: 50 milioni non basterebbero nemmeno per i soli correntisti truffati da due banche venete. Per archiviare questo vergognoso capitolo serve almeno 1 miliardo». Così sul Mattino a pagina 15 dicono i senatori della Lega Nord, Paolo Tosato (in foto), Erika Stefani e Paolo Arrigoni commentano l’approvazione nella notte in Commissione bilancio dell’emendamento a firma Giorgio Santini (Pd) che inserisce nella manovra finanziaria, ora al vaglio del Senato, del fondo di risarcimento per gli azionisti e gli obbligazionisti coinvolti nel crack finanziario di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza. Per il momento è prevista una dotazione di 25 milioni all’anno per il 2018 e 2019 e dovrà essere attuato con un decreto del Ministero dell’economia entro 120 giorni.