Legge Bilancio, fondo per vittime banche: solo con sentenza o arbitrato

La Legge di Bilancio 2018 è stata approvata dalla commissione Bilancio del Senato in una maratona notturna e approda oggi in aula. Tra gli emendamenti, in via di definizione c’è anche l’atteso fondo di ristoro per i clienti delle banche che hanno perso i loro risparmi. Per il momento è prevista una dotazione di 25 milioni all’anno per il 2018 e 2019 e dovrà essere attuato con un decreto del Ministero dell’economia entro 120 giorni. Su questo punto il via libera della commissione Bilancio all’emendamento, a prima firma del vicentino Giorgio Santini (Pd), è passato senza voti contrari ed è stato riformulato precisando che il ristoro andrà ai risparmiatori delle quattro banche poste in risoluzione e delle due banche venete in amministrazione coatta amministrativa. Per accedere, altra modifica, il danno dovrà essere «riconosciuto con sentenza passata in giudicato» o davanti all’arbitro.

Fonte: Repubblica

(Ph. Agv)